studio-pellicano

Scadenze


 

Settembre 2017

 

Presentiamo le principali scadenze fiscali del mese

Se la  scadenza coincide con il  sabato o un giorno festivo può essere rinviata al  primo giorno lavorativo successivo.

Per l`elenco completo di tutti gli adempimenti si rimanda al link dell`agenzia delle entrate     in basso alla pagina.

 

 

16 SETTEMBRE

 

 

IVA – LIQUIDAZIONE PERIODICA – SOGGETTI MENSILI

Versamento dell’IVA a debito presso gli istituti o le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l’utilizzo del mod. F24 – codice tributo: 6008(versamento Iva mensile – AGOSTO), da parte dei contribuenti Iva mensili.

 

 

 

COMUNICAZIONE LIQUIDAZIONE IVA - Invio dati riepilogativi II° trimestre 2017

SOGGETTI: Il D.L. n. 193/2016 ha introdotto, con il “nuovo” art. 21-bis del D.L. 78/2010, l’obbligo per i soggetti passivi Iva di trasmettere una comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA (mensili o trimestrali). In particolare, l’invio della nuova comunicazione:

deve avvenire anche nel caso di liquidazione con eccedenza a credito;

deve avvenire trimestralmente, a prescindere dalla periodicità delle liquidazioni periodiche del contribuente (mensili o trimestrali);

dovrebbe riguardare anche le liquidazioni con saldo a zero (si pensi, ad esempio, alla liquidazione di un agricoltore in regime speciale).

ADEMPIMENTO: Invio comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA relative al II° trimestre 2017 (Aprile - Maggio - Giugno).

MODALITA': Analogamente al “nuovo” spesometro trimestrale, la presentazione della comunicazione in esame va effettuata in modalità telematica entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre.

 

 

 

SPESOMETRO 2017 - Comunicazione operazioni rilevanti ai fini dell'imposta sul valore aggiunto I° Semestre 2017

 

SOGGETTI: Soggetti passivi IVA.

ADEMPIMENTO: Comunicazione delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese e ricevute nel I° semestre 2017. Per le sole cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali non sussiste l'obbligo di emissione della fattura (operazioni cosiddette business to consumer), la comunicazione telematica deve essere effettuata qualora l'importo unitario dell'operazione sia pari o superiore ad euro 3.600,00 al lordo dell'Iva.

Riepilogando, l'obbligo dello Spesometro riguarda tutti i contribuenti soggetti passivi Iva, che entro l’ultimo giorno del 2° mese successivo ad ogni trimestre (per effetto della modifica apportata all'art. 21 del D.l. 78/2010 dal D.l. 193/2016, a partire dai dati del 2017, l'invio dello spesometro è passato da annuale a trimestrale, tuttavia per il primo anno di applicazione dell’adempimento 2017, la periodicità dello spesometro è semestrale), devono procedere alla comunicazione telematica delle operazioni rilevanti Iva clienti e fornitori relative al trimestre in questione:

- senza alcun limite d'importo se soggette a fattura (o con fattura emessa spontaneamente anche in assenza di obbligo perché collegata all'emissione di ricevuta fiscale o scontrino).

- se d'importo uguale o superiore ad Euro 3.600,00 comprensivo di Iva, se non soggette a fattura.

MODALITA': Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati.

 

 

================================================================

 

 

25 SETTEMBRE

 

INTRASTAT – mensili

Presentazione in modalità telematica degli elenchi riepilogativi mensili delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni e servizi relativi al mese precedente.

 

 ===============================================================

 

 

30 SETTEMBRE

 

 

SCHEDA CARBURANTE

 

Alla fine del mese (o del trimestre, a seconda della modalità prescelta) occorre rilevare sulla scheda carburante il numero dei chilometri dell`automezzo.

 

 

 

 

******** SCADENZIARIO ESTESO AGENZIA DELLE ENTRATE********

      ( clicca per visualizzare l`elenco completo )